Home » ARTICOLI - 3° pagina » PSORIASI e PRANOTERAPIA

PSORIASI e PRANOTERAPIA


PSORIASI CON LA “PRANOTERAPIA VIBRAZIONALE ®” NELLE GROTTE DI SALE

PSORIASI CON LA “PRANOTERAPIA VIBRAZIONALE ®” NELLE GROTTE DI SALE - StudioNaturopatiaGuidoParente

IL TRATTAMENTO DELLA PSORIASI
CON LA “PRANOTERAPIA VIBRAZIONALE ®”
NELLE GROTTE DI SALE “VIVI IL SALE DELLA VITA”

Guido Parente

Pranoterapeuta Vibrazionale
Naturopata Psicosomatico




Il termine Psoriasi deriva dal greco (ψωρίασης) che significa "condizione di prurito", è una malattia infiammatoria cronica, della pelle, non è né infettiva né contagiosa, ma è invece di carattere recidivante e cronico.

Vi sono diverse forme di psoriasi: la psoriasi pustolosa e forme non pustolose tra cui la psoriasi a placche (circa l'80% delle forme di psoriasi), guttata, inversa ed eritrodermica.


Psoriasi pustolosa. Sulla pelle compaiono vesciche piene di pus, che non sono di natura infettiva. Gli attacchi di psoriasi pustolosa possono essere scatenati da terapie mediche, da infezioni, da stress o dall’esposizione a determinate sostanze chimiche. La psoriasi pustolosa può colpire zone della pelle poco estese oppure al contrario molto vaste.

Psoriasi a placche. Rappresenta la forma più comune: in questa forma le lesioni sono rosse alla base e ricoperte di scaglie grigiastre di pelle.

Psoriasi guttata. Appaiono delle piccole lesioni localizzate sull’addome, sul petto, sulla schiena, sugli arti e sul cuoio capelluto. La psoriasi guttata di solito si scatena dopo infezioni batteriche, come quelle da streptococco.

Psoriasi invertita. Si formano placche grandi, secche, lisce e di colore rosso vivo nelle pieghe della pelle vicino ai genitali, sotto il seno o sulle ascelle. La psoriasi invertita è collegata a un aumento della sensibilità allo sfregamento e alla sudorazione e può essere molto dolorosa o causare un forte prurito.

Psoriasi eritrodermica. La pelle presenta grandi chiazze arrossate e squamate che spesso causano prurito o dolore. La psoriasi eritrodermica può essere causata da gravi scottature oppure da farmaci.

Localizzazione

Anche se il disturbo può comparire in qualsiasi zona del corpo, in genere si localizza in corrispondenza di gomiti, ginocchia, cuoio capelluto, parte lombare della schiena, sui palmi delle mani, dei piedi, nella regione genitale, sulle unghie (le unghie delle mani e dei piedi sono frequentemente interessate dal disturbo, definito distrofia ungueale psoriasica). Approssimativamente circa il 50% dei soggetti con psoriasi sviluppa un interessamento delle unghie, per fortuna, le lesioni psoriache non provocano cicatrici permanenti.

La psoriasi può anche causare l'infiammazione delle articolazioni, determinando il disturbo noto come artrite psoriasica. Le cause alla base della psoriasi non sono ancora del tutto chiare, ma si ritiene che la componente genetica ed immunologica abbia un ruolo fondamentale. Diversi fattori ambientali sono in grado di scatenare od aggravare la psoriasi. Fra questi un ruolo importante è rivestito da traumatismi della pelle, processi infettivi e da alcuni farmaci.

La psoriasi viene riscontrata nel 2 - 3% della popolazione mondiale, può presentarsi a qualunque età, ma è più comune dai 10 ai 40 anni, ed in particolare al momento della pubertà e della menopausa. Circa un terzo dei casi di psoriasi è ereditario. L'evento scatenante il primo focolaio di psoriasi è talvolta uno stress, fisico o emotivo, per questo possiamo definirla una malattia psicosomatica, ma anche a causa di un trauma o lesioni della cute, oppure una infezione, spesso da streptococco. Sappiamo che il consumo di tabacco favorisce lo sviluppo della psoriasi.

Per la Metamedicina di Claudia Rainville, ad esempio, si dice che la psoriasi al cuoio cappelluto nella maggior parte dei casi sia legata a conflitti in cui ci si sente rifiutati, sminuiti o separati dal proprio gruppo.

Qualità di vita

La psoriasi chiaramente, ha un forte impatto negativo sulla vita sociale di chi ne è colpito. I casi gravi di psoriasi incidono sulla salute e sulla qualità di vita del paziente, a seconda della gravità e della localizzazione delle lesioni, i soggetti affetti da psoriasi possono provare un marcato disagio fisico. Il prurito ed il dolore possono interferire con le normali attività quotidiane, come ad esempio la cura di sé od il sonno. La presenza di chiazze sulle mani o sui piedi possono impedire al paziente di svolgere determinate professioni (per es. infermiere, cameriere, cuoco, etc) alcune attività sportive (ad esempio il nuoto), e talvolta anche il semplice relazionarsi con gli altri. Le chiazze localizzate sul cuoio capelluto possono essere particolarmente imbarazzanti, e le placche desquamanti nei capelli vengono spesso scambiate per forfora. Alcuni pazienti cambiano in modo radicale le proprie abitudini sociali a causa della malattia.

Trattamento Allopatico

Il trattamento della psoriasi si basa su una serie di misure generali che comprendono idratazione locale (uso di sostanze emollienti), un’adeguata esposizione alla radiazione solare e l'utilizzo di sostanze catramose ed oli minerali.

Esistono norme igienico-comportamentali che possono ridurre l'entità delle manifestazioni cutanee:
evitare di grattare le lesioni o strofinare la pelle bagnata, in quanto questo aumenta l’infiltrazione;
limitare l'uso di detergenti per l’igiene personale che favoriscono la desquamazione;
mantenere una buona idratazione;
evitare l'esposizione al sole, specialmente nelle ore più calde;
evitare di indossare capi d'abbigliamento irritanti, quali vestiti in lana o fibre sintetiche;
evitare gli aumenti e i dimagrimenti troppo repentini

Trattamento con l’haloterapia nelle Grotte di Sale “Vivi il Sale della vita”

La terapia del sale, haloterapia è l'assorbimento di particelle saline attraverso l'esposizione a microclimi, grotte salmastre realizzati artificialmente, con vari metodi in locali confinati, nell'intento di ottenere un beneficio per la salute umana. Una seduta in una Grotta di sale equivale a tre giorni di aria di mare.

Gli halogeneratori sono macchine altamente sviluppate che schiacciano il salgemma in particelle di dimensioni micrometriche a secco, ionizzano le particelle e le rilasciano in aria, esse sono tipicamente utilizzate in stanze con pavimento e pareti rivestite di salgemma.

Particelle di sale di dimensioni 0,1-2,5 micrometri sono in grado di sfuggire alle difese naturali delle vie aeree superiori e di viaggiare in profondità nei polmoni al livello degli alveoli. In piccolo, le lampade di sale sono un altro metodo di salgemma ionizzato, sono un cristallo di sale naturale scavato e riscaldato con una candela o lampadina.

Il Dr. Gabriele Guerini, medico omeopata responsabile del Centro di Medicina Naturale del Centro Riza di Milano in un articolo comparso su Donna Moderna ad aprile 2011, dice: “Sono stanze interamente fatte di sale: pareti, soffitto e pavimento. Di solito si usa sale marino integrale o di miniera, perché rispetto al normale sale da cucina è più ricco di oligoelementi come iodio, magnesio, silicio, zolfo, litio e questo aiuta a ricreare il clima del mare, tanto che in alcune sale si sente anche l’odore tipico delle spiagge», spiega l’esperto. Temperatura intorno ai piacevolissimi 24 gradi e umidità bassa. Ci sono stanze più grandi (che possono ospitare una decina di persone) e quelle più piccole. Si entra vestiti, senza scarpe e poi ci si rilassa, per 30-45 minuti al massimo, respirando aria marina. Musica d’atmosfera, luci e colori soft, cromoterapia, sdraio o chaise-longue. Si può leggere, ascoltare la musica, guardare la televisione, riposarsi. E nelle stanze “organizzate” per i bambini ci sono di solito secchielli e palette per giocare come si fosse in spiaggia. «Già il solo stare nella stanza fa percepire di tutti i benefici del sale, ma poi possono esserci accorgimenti aggiuntivi. – precisa l’esperto – In alcune il sale viene anche nebulizzato, come un aerosol, e in alcune si possono fare impacchi, mentre mi rilasso».(…)

Perché concedersi una pausa mare in città?

Soprattutto per problemi respiratori cronici come faringiti, otiti, sinusiti, bronchiti, asma, raffreddori, riniti allergiche, tossi croniche da fumatore. (…). Ci sono poi i disturbi cutanei come dermatiti, psoriasi ed eczemi. Il sale assorbe l’umidità della pelle e riduce la carica batterica tipica del processo infiammatorio. Così quando si esce si sente la pelle più elastica e meno secca. Di solito si consigliano cicli di dieci sedute, magari da ripetere due tre volte l’anno, ma dipende dall’intensità e cronicità dei disturbi.”

Trattamento Cromoterapico-Vibrazionale

La fisica moderna suppone che ad ogni onda elettromagnetica sia associata una particella materiale, e chiama fotoni quelle dello spettro visibile(luce); all’interno dei suddetti valori, queste particelle sprigionano energia luminosa, il cui colore dipende dalla loro frequenza vibratoria.

Sopra e sotto queste frequenze (ultravioletti e infrarossi) le particelle sono le stesse, ma per la loro diversità di vibrazione, l’occhio umano non e’ in grado di percepirle, ma esse sono dei conduttori di energia potentissimi ed in tal guisa sono percepite dai Chakra.

Sappiamo che la cromoterapia è usata in sinergia con molte medicine solitamente definite alternative(dalla pranoterapia, alla cristalloterapia, alla floriterapia, all’aromaterapia, ecc).

Descrizione e abbinamento dei Colori

ROSSO

Per il suo potere decongestionante serve nelle forme dolorose croniche quindi sui muscoli per aumentare la tensione o per cicatrizzare i tessuti, sui polmoni risolvendo catarri e stati congestizi. I suoi effetti sulla psiche sono di energia fisica, evocazione del fuoco, pericolo, distruzione.

ARANCIONE

Nella Cromoterapia-Vibrazionale, l’arancione viene utilizzato spesso in sostituzione del rosso quando si vuole evitare una stimolazione troppo vigorosa. I suoi effetti sulla psiche: induce serenità, entusiasmo, allegria, voglia di vivere, aumenta l’ottimismo, la positività dei sentimenti, la sinergia fisica e mentale. E’ utile in caso di apatia, depressione, pessimismo, paura, nevrosi, psicosi. Stimola l’appetito per cui è un antianoressico.

GIALLO

Aiuta la digestione perché stimola la produzione di succhi gastrici e purifica l’intestino, riducendo il gonfiore addominale. E’ un ottimo depurativo del sangue. Gli effetti sulla psiche: è un forte stimolatore di allegria, senso di benessere, estroversione e lucidità cosciente.

VERDE

Viene usato per la cura dello stress, dell’ansia, dell’iperattività, della cefalea e di alcune forme di insonnia. E’ efficace, anche, nelle bulimie e in tutte le forme psicosomatiche che influenzano l’apparato gastroenterico (ulcera gastroduodenale). E’ inoltre un potente germicida e antibatterico. Effetti sulla psiche: genera calma e rinfresca la mente. Esprime volontà di operare, la perseveranza e la tenacia. E’ un sedativo del sistema nervoso aiuta a combattere irritabilità, insonnia ed esaurimento.

BLU

E’ il colore della calma, dell’infinito, della pace, della serenità emotiva e dell’armonia. Ottimo per sedare i dolori acuti, in particolare quelli articolari, e per ridurre gli stati febbrili. E’ utile in tutti i casi in cui ci sia in atto un processo infiammatorio: mal di gola, raucedine, mal di denti, stomatiti ma anche arrossamenti e bruciature cutanee, punture di insetto e prurito cutaneo. I suoi effetti sulla psiche: combatte l’agitazione sia fisica che mentale ed è quindi usato in psicoterapia per favorire rilassamento e distensione.

VIOLETTO

I suoi effetti sull’organismo: stimola la produzione di globuli bianchi, la milza, lo sviluppo osteo-scheletrico. Ottimo cicatrizzante. Gli effetti sulla psiche: spiritualità, ispirazione e fantasia.

Trattamento Pranoterapeutico-Vibrazionale

Possiamo agire per agevolare processi di guarigione in sinergia con le cure allopatiche, anche tramite la Pranoterapia Vibrazionale®, mediante il trattamento di precisi punti dei Meridiani della Medicina Tradizionale Cinese, oltre che sul sistema immunitario, del sistema endocrino e linfatico.

Per la mia esperienza, grazie alla Pranoterapia Vibrazionale®, avendo avuto modo di trattare delle persone sofferenti il disagio della Psoriasi, ho potuto verificare, in seguito a 10-15 trattamenti, che vi sono stati dei miglioramenti.

L'azione delle mani del pranoterapeuta riesce a far aumentare in maniera naturale, le difese immunitarie, donando a coloro che soffrono di tale disturbo, il giusto sollievo.

Trattamento con la Pranoterapia, la Cromoterapia e l’ Haloterapia

Una grande novità in ambito olistico, deriva dal Trattamento della Psoriasi all’interno delle Grotte di Sale Vivi il Sale della Vita” a Roma da parte di Guido Parente, Pranoterapeuta Vibrazionale.

Nell’ottica di poter generare benessere per coloro che soffrono di psoriasi, grazie all’unione delle tecniche, di haloterapia, Pranoterapia Vibrazionale®, Cromoterapia Vibrazionale, si cerca, di poter dare in chiave olistico-naturale dei miglioramenti alle persone che vivono quotidianamente questo disagio.

Dr Guido Parente
Pranoterapeuta Vibrazionale

©2013 Guido Parente. SIAE 2013. All rights reserved

StudioNaturopatiaGuidoParente

Instagram Guido Parente

COLLABORAZIONI

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

AreaOlistica.it

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

NATUROPATA ONLINE

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

OLISTIC MAP

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

ALTRA SALUTE

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

CURE NATURALI

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

Studio Naturopatia e Pranoterapia Guido Parente

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

Edizioni Andromeda

COLLABORAZIONI - StudioNaturopatiaGuidoParente

Studio Naturopatia Guido Parente

Attività

Attività - StudioNaturopatiaGuidoParente

Possibilità di effettuare MASSAGGI OLISTICI per i NATUROPATI